Benvenuto         Logout >
Home > Rivista
videochat Rivedi le videochat organizzate dalla Redazione Tramontana
Vai alle videochat Vai alle videochat
esame di stato Tutte le prove e le simulazioni per preparsi al meglio all'Esame. Vai a esame di stato Vai a esame di stato
la scienza in internet Una selezione ragionata delle news di scienze, ambiente e tecnologia.
Vai alle newsVai al fatto da voi
i nostri promotori

Provincia

Rivista Online

Ultime notizie

2/4/2012 REVISIONE LEGALE DEI CONTI DELLE IMPRESE DI MINORI DIMENSIONI

02/04/2012

http://www.cndcec.it/

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC) ha approvato il documento L’applicazione dei principi di revisione internazionali alle imprese di dimensioni minori, con cui si forniscono una serie di precise indicazioni per lo svolgimento della revisione legale di un’impresa di minori dimensioni.

Le linee guida contenute nel documento devono essere applicate dai revisori legali dei conti alle imprese di minori dimensioni, vale a dire quelle imprese che, in base all’ultimo bilancio approvato, non hanno superato due dei tre limiti dimensionali previsti ai fini dell’esonero dalla redazione del bilancio consolidato (art. 27 del d.lgs. n. 127/1991):

- totale dell'attivo dello Stato patrimoniale: 17.500.000 euro;

- ricavi delle vendite e delle prestazioni: 35.000.000 euro;

- dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 250 unità.

Lo scopo della revisione legale dei conti è di far aumentare il livello di fiducia che gli stakeholder hanno nei confronti del bilancio; ciò avviene attraverso la formulazione di un giudizio da parte del revisore che deve indicare se il bilancio stesso è stato redatto con chiarezza e rappresenta in maniera veritiera e corretta la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico della impresa. Una revisione legale dei conti svolta in conformità ai principi di revisione e ai principi deontologici applicabili consente al revisore di formarsi tale giudizio.

Il processo di revisione legale dei conti svolto in conformità ai principi di revisione internazionali si articola in tre fasi.

Nella prima fase (Valutazione del rischio) il revisore è chiamato a valutare se accettare o meno l’incarico; attraverso la conoscenza dell’impresa e del contesto in cui essa opera il revisore deve identificare e valutare i rischi di errori significativi, dovuti a frodi o a comportamenti o eventi non intenzionali.

Nella seconda fase (Risposta al rischio) il revisore deve definire e mettere in pratica le procedure di revisione che consentono di rispondere ai rischi identificati e valutati in precedenza.

Nella terza fase (Reporting) il revisore predispone la relazione di revisione attraverso la quale esprime un giudizio sul bilancio della impresa, fondato sugli elementi probativi raccolti e sulle criticità rilevate nella fase precedente.

Copyright 2007 © Rcs Libri Spa - Education